Home
L'Ordine di Bolzano
Commissioni
Modulistica
Tariffe
Offerte di collaborazione
Inarcassa
Consiglio Nazionale Ingegneri
Patrocini
Leggi e decreti
Premio Tesi 2011
Posta Elettronica Certificata
Bandi e Concorsi
Competenze
Sicurezza sul posto di lavoro
Codice Deontologico
Atti Convegni
Contatto
Newsletter
Area Extranet
 
Italiano : Deutsch
Inarcassa

Aumento del contributo integrativo

Si rammenta che dal 01 gennaio 2011 il contributo integrativo applicato su tutte le fatture emesse per prestazioni di natura professionale passa al dal 2% al 4%.
Sito Inarcassa

L'iscrizione a Inarcassa
(art. 7 Statuto Inarcassa)

Destinata alla tutela previdenziale degli ingegneri ed architetti che svolgono la libera professione e non godono di altra copertura assicurativa, l'iscrizione a Inarcassa non è né facoltativa, né volontaria, bensì costituisce un obbligo che insorge al verificarsi di condizioni oggettive, date dal possesso di specifici requisiti.
REQUISITI 
- iscrizione all’albo professionale;
- non assoggettamento ad altra forma di previdenza obbligatoria;
- possesso di partita IVA individuale, ovvero in qualità di componente di associazione o di società di professionisti, costituita nelle forme di cui all'art. 90 del D.Lgs. 163/06 (società semplice, società in nome collettivo, società in accomandita semplice, società cooperative), aventi ad oggetto attività di progettazione, studi di fattibilità, ricerche, consulenze, ecc. i cui soci siano tutti iscritti nei rispettivi albi professionali.
DOMANDA DI ISCRIZIONE
La presenza di tali requisiti - anche se per un periodo di tempo limitato - obbliga l’interessato a comunicare la sua iscrivibilità.  La ritardata o l’omessa comunicazione determina l’applicazione di sanzioni amministrative. La comunicazione deve essere corredata della certificazione comprovante il sussistere delle condizioni di iscrivibilità, in particolare:
dichiarazione resa e sottoscritta sotto la personale responsabilità attestante: 
l’iscrizione all’albo professionale;
la data di "inizio attività" denunciata ai fini IVA;
il numero di partita IVA posseduto;
l’assenza di altro rapporto assicurativo obbligatorio;
l'atto costitutivo dell'associazione o società di professionisti di cui l'interessato fa eventualmente parte. (solo in caso di precedente assoggettamento ad altra forma di previdenza obbligatoria) Certificato, oppure dichiarazione sostitutiva di atto notorio (DPR n. 445 del 28.12.2000) resa sotto la propria responsabilità, attestante la data di inizio e cessazione di ciascun rapporto di lavoro (in caso di lavoratore dipendente) ovvero di ciascun rapporto assicurativo (in caso di lavoratore autonomo) intervenuto dalla data di iscrizione all’albo professionale, ovvero dalla data da cui ha avuto effetto l’eventuale precedente cancellazione dai ruoli della Cassa.
Qualora si utilizzi la dichiarazione sostitutiva di atto notorio, la stessa dovrà essere accompagnata da fotocopia di un documento di riconoscimento.
Dalla data di iscrizione prende avvio il computo dell’anzianità assicurativa utile alla pensione e dalla stessa data decorre, altresì, la tutela previdenziale (vedi Pensioni, Indennità di maternità, ecc.); in caso di più periodi di iscrizione discontinui, essi concorrono tutti alla formazione di detta anzianità assicurativa.


Non iscritti ad Inarcassa

Gli ingegneri ed architetti iscritti all'albo professionale ma non ad Inarcassa, perchè non in possesso dei necessari requisiti, devono applicare una maggiorazione del 4% su tutti i corrispettivi rientranti nel volume di affari IVA e versarne l'ammontare ad Inarcassa. La maggiorazione - costituente il contributo integrativo - è ripetibile nei confronti del committente della prestazione professionale. Qualora il professionista operi in forma associata o quale componente di una società di professionisti, la maggiorazione deve essere applicata sulla quota di competenza.  Il contributo integrativo va versato ad Inarcassa in soluzione unica, entro il 31 agosto dell'anno successivo a quello di riferimento (entro il 31.08.2008, versamento unico di tutte le maggiorazioni applicate sulle fatture emesse nell'anno 2007). I professionisti non iscritti titolari di partita Iva sono tenuti alla comunicazione ad Inarcassa del reddito professionale e del volume di affari prodotto nell'anno di riferimento, sempre entro il 31 agosto dell'anno successivo se inviato tramite lettera raccomandata, oppure entro il 31 ottobre dell'anno successivo se inviato tramite il servizio telematico Inarcassa ON line. Per agevolare, sia il pagamento che la comunicazione delle relative scadenze, viene trasmessa all'interessato l'apposita modulistica. Chi desideri usufruire del servizio telematico per trasmettere la dichiarazione e non sia ancora un utente registrato di Inarcassa ON line, deve fare richiesta dei codici di accesso compilando la scheda di registrazione on line, con almeno un mese di anticipo sulla scadenza del 31 ottobre. Rammentiamo che anche per chi procede all'invio della dichiarazione in via telematica con scadenza al 31 ottobre, il versamento del contributo integrativo resta fissato al 31 agosto.

INFO: www.inarcassa.it


 
powered by Xtend new media