Home
L'Ordine di Bolzano
Commissioni
Modulistica
Tariffe
Offerte di collaborazione
Inarcassa
Consiglio Nazionale Ingegneri
Patrocini
Leggi e decreti
Premio Tesi 2011
Posta Elettronica Certificata
Bandi e Concorsi
Competenze
Sicurezza sul posto di lavoro
Codice Deontologico
Atti Convegni
Contatto
Newsletter
Area Extranet
 
Italiano : Deutsch
Modulistica

Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile

Domanda di iscrizione nell'elenco dei collaudatori statici delle opere in c.a. previsto dall'art. 7 - IV comma - della Legge 86/71 del 5 novembre 1971

Richiesta Terna di collaudatori ai sensi dell'art.4 Legge 1086/70

Domanda di cancellazione dall'Albo

Domanda di trasferimento da altro Ordine

Iscrizione all'Albo degli Ingegneri

Iscrizione all'Albo degli Ingegneri - Allegato domanda di iscrizione

Il D.P.R. 328/2001 ha istituito nell'Albo professionale, in relazione al diverso grado di capacità e competenza acquisita mediante il percorso universitario, le Sezioni A e B, ciascuna delle quali ripartita nei seguenti Settori: Civile e Ambientale; Industriale; dell'Informazione.

L'iscrizione nella sezione A è subordinata al superamento di apposito esame di Stato. Per l'ammissione all'esame di Stato è richiesto:

A) laurea specialistica in una delle seguenti classi:
a) per il settore civile e ambientale: classe 4/S - Architettura e ingegneria edile; classe 28/S - Ingegneria civile; classe 38/S - Ingegneria per l'ambiente e per il territorio;
b) per il settore industriale: classe 25/S - Ingegneria aerospaziale e astronautica; classe 26/S - Ingegneria biomedica; classe 27/S - Ingegneria chimica; classe 29/S - Ingegneria dell'automazione; classe 31/S - Ingegneria elettrica; classe 33/S - Ingegneria energetica e nucleare; classe 34/S - Ingegneria gestionale; classe 36/S - Ingegneria meccanica; classe 37/S - Ingegneria navale; classe 61/S - Scienza e ingegneria dei materiali;
c) per il settore dell'informazione: classe 23/S - Informatica; classe 26/S - Ingegneria biomedica; classe 29/S - Ingegneria dell'automazione; classe 30/S - Ingegneria delle telecomunicazioni; classe 32/S - Ingegneria elettronica; classe 34/S - Ingegneria gestionale; classe 35/S - Ingegneria informatica.

B) laurea conseguita secondo il "vecchio ordinamento" universitario (previgente alla riforma recata dal regolamento di cui al D.M. 3 novembre 1999, n. 509 del Ministro dell'università e della ricerca scientifica e tecnologica e ai relativi decreti attuativi). I possessori di tale titolo svolgono le prove degli esami di Stato, indetti per l'anno 2002 e per l'anno 2003, secondo l'ordinamento previdente al D.P.R. 328/2001 ed hanno facoltà di accedere a tutti Settori della Sezione A dell'Albo professionale.

L'iscrizione nella sezione B è subordinata al superamento di apposito esame di Stato. Per l'ammissione all'esame di Stato è richiesto il possesso di:

A) laurea (tre anni) in una delle seguenti classi:
a) per il settore civile e ambientale: classe 4 - Scienze dell'architettura e dell'ingegneria edile; classe 8 - Ingegneria civile e ambientale;
b) per il settore industriale: classe 10 - Ingegneria industriale;
c) per il settore dell'informazione: classe 9 - Ingegneria dell'informazione; classe 26 - Scienze e tecnologie informatiche.

B) diploma universitario triennale, che consente l'accesso agli esami di Stato secondo la tabella A allegata al DPR 328/2001.

Segnaliamo che:
· per i diplomi di istruzione superiore che sanzionano formazioni professionali di durata minima di tre anni conseguiti nella Comunità europea, costituisce titolo per l’iscrizione all’Albo il decreto di riconoscimento del Ministero della Giustizia, nei limiti, e subordinatamente al soddisfacimento della eventuali misure compensative, stabiliti nel provvedimento ministeriale (modulistica ed informazioni per la domanda di riconoscimento sono fornite sul sito ministeriale all'indirizzo: http://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_3_4_11.wp?tab=d
· ai sensi del R.D. 2537/1925 requisito necessario per ottenere l'iscrizione all'albo è rappresentato dalla residenza nella circoscrizione territoriale (la provincia) dell'Ordine presso il quale viene presentata l’istanza. La legge 21.12.1999, all’art. 16, ha poi equiparato il domicilio professionale alla residenza e, pertanto, al nostro Albo potranno iscriversi coloro i quali abbiano la residenza o il domicilio professionale nella provincia di Bolzano. La domanda di iscrizione di chi avesse il domicilio professionale nella nostra provincia, dovrà contenere in aggiunta alle altre dichiarazioni la seguente autocertificazione:
- di aver stabilito il proprio domicilio professionale, inteso quale sede principale dei propri affari ed interessi relativi all’attività corrispondente all’oggetto della professione di Ingegnere, in.................................…….. , via ......................................... presso ............................................... ,(Tel. ............... e-mail  ..............)

Il Consiglio dell’Ordine deve deliberare sulla domanda di iscrizione all’albo “non oltre tre mesi dalla data della sua presentazione” (R.D. 2537/1925, art. 8).

- ad ogni ingegnere, in relazione alla Sezione e al Settore di appartenenza e di inserimento nell'Albo, spetterà uno o più dei seguenti titoli professionali:
 
Sezione A Sezione B
Ingegnere civile e ambientale Ingegnere civile e ambientale iunior
Ingegnere industriale Ingegnere industriale iunior
Ingegnere dell'informazione Ingegnere dell'informazione iunior

 


 
powered by Xtend new media